Disturbi mestruali - Mancini Osteopata - Pesaro, Fano, Falconara, Ancona
16279
page-template-default,page,page-id-16279,page-child,parent-pageid-14495,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.1.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Disturbi del ciclo mestruale e menopausa

Generalmente i dolori mestruali coinvolgono differenti apparati, non hanno di solito alterazioni dal punto di vista medico e colpiscono in maniera frequente, condizionando negativamente il benessere della donna.
I dolori mestruali, detti anche dismenorrea, indicano una forma particolarmente aggressiva di mestruazioni dolorose. Molte donne accusano forti dolori, tali spesso da costringerle a letto impedendo così le normali attività quotidiane. Questo problema è spesso sottovalutato. Ricorrendo all’osteopatia è possibile risolvere tale patologia evitando l’abuso di farmaci che naturalmente avviene per alleviare il dolore.
Un ciclo doloroso è causato principalmente da contrazioni dell’utero dovute dal rilascio di prostaglandine: ciò provoca tensioni a tutti gli apparati adiacenti e non solo, infatti spesso gli altri sintomi collegati ai dolori mestruali sono: mal di testa, mal di schiena e lombalgia, dolori muscolo-scheletrici, pesantezza agli arti inferiori, dolore pelvico, colite e stitichezza.
Nel tenere sotto controllo i dolori mestruali, l’esercizio fisico e un’alimentazione corretta sono dei preziosi alleati. A questi si associa l’impiego di tecniche manipolative osteopatiche che vanno ad agire sulla mobilità viscerale e vertebrale, nello specifico sul rachide lombare e sulla regione addominale, zone coinvolte nella generazione del dolore. L’osteopata è in grado di individuare la causa che provoca dolore durante il ciclo e, tramite manipolazione, va a migliorare la mobilità vertebrale aumentando l’apporto di sangue che andrà a irrorare le viscere e la regione pelvica. La restrizione della mobilità e l’aumento della tensione muscolare tipici della fase mestruale, diminuiscono infatti l’apporto di sangue e liquidi linfatici, con conseguente dolore e gonfiore. Ciò comporta infiammazione e irritazione dei nervi, che andranno ad aumentare la percezione del dolore. La tensione dei muscoli che comprendono il pavimento pelvico, la regione lombare  e il bacino aumenta di conseguenza a causa dell’irritazione e infiammazione dei nervi, portando una mancata mobilità delle articolazioni che andrà ad intensificare la percezione dei dolori mestruali.
L’osteopata andrà così ad intervenire tramite tecniche manuali, con lo scopo di diminuire le tensioni muscolari, contrastare la restrizione del movimento pelvico e lombare, intervenire sull’irritazione dei nervi e consentire quindi l’aumento di drenaggio da parte del sangue e dei liquidi linfatici.
Poiché l’osteopatia riequilibra le funzioni vitali e agisce con uno scopo curativo soprattutto preventivo, le indicazioni per un trattamento osteopatico sono molto ampie e indicate per tutte le fasce di età, ecco perché garantisce sollievo e miglioramenti anche nei sintomi della menopausa con l’obiettivo primario di un benessere generale.

Richiedi un incontro conoscitivo, raccontami il tuo problema