Lombalgia e Sciatalgia - Osteopata a Pesaro, Fano, Falconara e Ancona
16289
page-template-default,page,page-id-16289,page-child,parent-pageid-14495,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.1.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Lombalgia e Sciatalgia

Il mal di schiena è il nome che si dà volgarmente alla lombalgia ed alla sciatalgia, ed esiste da quando l’uomo ha imparato a stare eretto.
La lombalgia o dolore lombare è un disturbo comune sia tra i giovani che tra gli adulti. Molte persone ne soffrono da qualche tempo, ed il loro disturbo è cresciuto nel tempo, passando da lieve a sempre più imponente.
Per lombalgia si intende il dolore intenso, localizzato nel tratto lombare (parte inferiore del rachide), che può ridurre molto la mobilità della colonna vertebrale. Alcune delle cause della lombalgia possono essere scoliosi e problemi strutturali, osteoartrite, problematiche viscerali, etc.
Soprattutto, è legata a lesioni o degenerazioni osteo-articolari, muscolo-tendinee e dei tessuti adiacenti del rachide lombare, ma può anche essere relazionata a problemi ginecologici o urologici.
La sciatica (o sciatalgia) è l’infiammazione del nervo sciatico, che causa dolore intenso lungo il percorso di questo nervo, partendo dalla zona lombo-sacrale, passando per la parte posteriore della gamba fino al piede. È causata da compressione o irritazione delle radici del nervo sciatico, dovute soprattutto a ernie discali e osteoartrite, ma anche a spondilolistesi, osteoporosi, fratture vertebrali etc. Essa causa anche rigidità del rachide, limitando di molto la sua mobilità.
Si definisce lombosciatalgia la presenza di dolore lombare e di sciatica, in concomitanza.
Se non si cura la causa biomeccanica che porta a queste problematiche, esse possono diventare croniche, creando così un disturbo persistente e talvolta invalidante.
L’obiettivo dell’osteopatia è quello di stabilire con successo le diverse cause che inducono allo sviluppo e alla manutenzione del dolore nel paziente e curarle eliminandone i sintomi.
L’osteopata deciderà il miglior percorso terapeutico per il paziente, basandosi sull’osservazione e sulla diagnosi osteopatica, senza sottovalutare, ove necessario, il ricorso a più approfondite valutazioni di eventuali Medici di base, Neurologi, Ortopedici, etc.
Il trattamento manipolativo osteopatico è uno dei più risolutivi interventi per lombalgie e sciatalgie.

Richiedi un incontro conoscitivo, raccontami il tuo problema